Sul tema dell'annullamento della gara per l'affidamento del servizio raccolta rifiuti nell'area Covar 14, l'Ufficio di Presidenza  e il Consiglio di Amministrazione di Covar14, hanno definito il percorso dei prossimi mesi, a garanzia del la continuità del servizio , fino alla valutazione dell’Anac, l'autorità anti corruzione, unico soggetto che potrà procedere all’assegnazione definitiva dell’appalto. Come si ricorderà, il problema è nato dopo il ricorso presentato da Teknoservice: azienda arrivata seconda alla gara ma che aveva presentato ricorso al Tar per alcune mancanze ritenute fondamentali da parte della ditta vincitrice. Tar che ha dato ragione ai ricorrenti. 
Covar ha optato per una proroga agli attuali gestori, per il margine di tempo necessario ad avviare una procedura negoziata, con affidamento temporaneo della gestione del servizio fino all’aggiudicazione definitiva. "Le nuove condizioni contrattuali - spiegano dal consorzio -, saranno  coerenti con quelle previste dalla procedura sospesa. Il tutto nell’intento di garantire la continuità del servizio su tutti i Comuni consorziati e consentire di introdurre la condizioni migliorative previste dal nuovo appalto".

Galleria fotografica

Articoli correlati