Hanno dovuto scavalcare la recinzione del cimitero, perchè Sicuritalia non aveva la chiavi per apire il portone. E' successo a Carmagnola, nella notte tra lunedì e martedì. Il cimitero della città è da tempo nel mirino dei predoni di rame e sono stati potenziati i controlli attorno all'area per evitare nuove brutte sorprese. Quella notte Sicuritalia aveva notato un falò in una zona isolata, dietro al caposanto. Le guardie giurate hanno chiamato i carabinieri, scoprendo che si trattava di un senza tetto che si stava scaldando. Mentre erano lì, si sono sentiti rumori sospetti dentro al cimitero. L'idea che ci fosse qualcuno "all'opera" è subito scattata e per fare in fretta si voleva entrare dal portone e controllare. Ma le chiavi non le aveva nessuno. Così i carabinieri hanno dovuto scavalcare. All'interno non c'era nessuno, sebbene resti il dubbio che il trambusto abbia fatto allontanare potenziali ladri. 

Galleria fotografica

Articoli correlati