Il tribunale di Bologna ha revocato gli arresti domiciliari nei confronti di Claudio Foti, direttore scientifico della Onlus “Hansel e Gretel” di Moncalieri, coinvolta nell’inchiesta “Angeli e Demoni” di Reggio Emilia, per degli affidamenti illeciti di bambini. Il giudice ha imposto solamente l’obbligo di firma a Pinerolo, come richiesto dall’avvocato difensore di Foti. Per il fondatore della Onlus è decaduta l'accusa di manipolazione mentale durante le sedute pisicoterapeutiche, mentre resta ancora in piedi quella di abuso d'ufficio. Ma la difesa di Foti punta all'archiviazione totale della vicenda per quanto riguarda la sua posizione.

Galleria fotografica

Articoli correlati