Voleva portare la figlia a scuola accompagnandola davanti la cancello, per comodità. Una cattiva abitudine, che non solo provoca caos davanti ai plessi, ma arriva anche a infrangere la legge. Pochi giorni fa una donna di Nichelino ha parcheggiato l'auto in un posto riservato ai disabili, senza averne titolo, davanti alla scuola elementare De Amicis. Un agente della polizia locale, impegnato nel servizio di presidio attraversamento pedonale degli scolari, le ha chiesto di spostare il veicolo. Come se nulla fosse,la mamma accompagnava ugualmente la figlia all'entrata. Pronta a ripartire veniva invitata dal vigile a fornire i documenti, ma oltre a non fornirli  ripartiva nella confusione dell'ora di punta. Da successivi accertamenti veniva convocata in comando e oltre alla sanzione amministrativa per il parcheggio sullo stallo riservato ai disabili  ha dovuto rispondere per l'omissione alla richiesta di esibire i documenti.

Galleria fotografica

Articoli correlati