Salvi i lavoratori dell'Embraco: una parte assorbiti dalla Astelav di Vinovo

| Sono stati presentati i due piani di reindustrializzazione dello stabilimento Embraco di Riva di Chieri che consentiranno di ricollocare tutti i lavoratori dichiarati in esubero. Venerdì è in programma un incontro all’Unione Industriale

+ Miei preferiti
Salvi i lavoratori dellEmbraco: una parte assorbiti dalla Astelav di Vinovo
In data odierna, 15 maggio, presso il Mise, sono stati presentati i due piani di reindustrializzazione dello stabilimento Embraco di Riva di Chieri che consentiranno di ricollocare tutti i lavoratori dichiarati in esubero.

Il primo fa capo alla israelo-cinese Ventures Production, una società neocostituita composta all’85% da Ventures Srl e al 15% da Guangdong Electric. Quest’ultima realtà, partecipata dal Governo cinese, ha l’opzione di salire al 40% del capitale entro 18 mesi. L’azienda investirà 20 milioni di euro per produrre sistemi di depurazione per l’acqua e robot per la pulizia a secco dei pannelli fotovoltaici. Nel complesso, la società conta di occupare un totale di 474 lavoratori a regime dopo il 2020. Novanta saranno assunti nelle prossime settimane, 372 totali entro giugno 2020. Il periodo da giugno 2018 allo stesso mese del 2020 sarà coperto con l’utilizzo degli ammortizzatori sociali.

Il secondo progetto fa capo alla Astelav di Vinovo (Torino), società specializzata nella commercializzazione di ricambi per elettrodomestici con 55 dipendenti, che nel 2016 ha lanciato il business della rigenerazione degli stessi apparecchi. L’azienda, che nel 2017 ha fatturato 13,5 milioni di euro, amplierà la propria attività in un’area di 6mila metri quadrati, dove occuperà 30 lavoratori più altri 10 nel giro di un anno, e dove l’attività partirà nel giro di due mesi per arrivare a regime entro 4 mesi, con un potenziale massimo di 50mila pezzi all’anno.

Nei prossimi giorni inizierà la mappatura delle competenze professionali dei lavoratori per avviare i corsi di formazione propedeutici alla ricollocazione.

Venerdì è in programma un incontro all’Unione Industriale di Torino per definire gli aspetti normativi ed economici del passaggio di lavoratori dalla Embraco alle nuove realtà che si insedieranno.

 

Dichiarano Rocco Palombella, segretario generale della Uilm, e Dario Basso, segretario generale della Uilm di Torino: “Quello di oggi è un risultato che deve essere preso ad esempio per la risoluzione dei problemi di questa natura. Coniugare le politiche attive e passive, la volontà e il coinvolgimento di tutti gli attori interessati ci ha consentito di risolvere una situazione che, in partenza, appariva compromessa. La garanzia che ci ha fornito il Governo sulla solidità delle due società e sui piani industriali che consentiranno di raggiungere la piena ricollocazione di tutti i lavoratori Embraco, ci fanno dire che quando c’è la volontà e si ha chiaro l’obiettivo, i problemi vengono superati. Ci siamo aggiornati a venerdì per garantire tutte le condizioni economiche e normative attualmente applicate ai lavoratori. Ora c’è la necessità di un attento monitoraggio sull’evoluzione del processo, la cui prima parte si conclude oggi con quasi sette mesi di anticipo rispetto ai tempi definiti dal verbale sottoscritto a marzo”.

 

Dichiarano Lino La Mendola, della segreteria Fiom di Torino, e Ugo Bolognesi, responsabile Embraco per la Fiom: “Siamo soddisfatti che tutte le lavoratrici e lavoratori Embraco saranno riassorbiti dai due progetti industriali nuovi che si insedieranno a Riva presso Chieri a partire da Giugno. Questo era l'obbiettivo che fin dall'inizio ci siamo dati insieme ai lavoratori. Monitoreremo giorno per giorno la realizzazione dei piani industriali e relativi investimenti per come oggi ci sono stati presentati. Sono tutelate le condizioni normative ed economiche di tutti i lavoratori e ci aspettiamo che venerdì Embraco mantenga gli impegni presi negli incontri precedenti perché ci pare che gli interventi degli avvocati abbiano già provocato danni a sufficienza nei mesi passati e Whirlpool sta pagando il conto. Nonostante non vi sia necessità di fondi pubblici per la realizzazione dei piani, continuiamo a pensare che una presenza, anche minima, di Invitalia nel capitale sociale, seppur temporanea, sia un’ulteriore garanzia per tutte le lavoratrici e lavoratori”.

 

Cronaca
MONCALIERI - Firmata la cassa integrazione per i 120 dipendenti di Idea Institute
MONCALIERI - Firmata la cassa integrazione per i 120 dipendenti di Idea Institute
Eccellenza piemontese dell’automotive negli anni ‘80 e ‘90 con sede a Moncalieri e 120 dipendenti, fondata nel 1978 dall'ingegnere Franco Mantegazza e da Renzo Piano, ha subìto fin dal 2000 una serie di cambi di proprietà e di crisi.
CANDIOLO - Un robot per combattere e vincere il cancro
CANDIOLO - Un robot per combattere e vincere il cancro
Una tecnica robotizzata mini invasiva per combattere il tumore nel tratto gastro-intestinale. Luminare di questa innovazione nella lotto contro i mali incurabili è un professore olandese: Richard Van Hillegersberg
MONCALIERI - In Consiglio comunale presentata un'interrogazione sul caso Hansel e Gretel
MONCALIERI - In Consiglio comunale presentata un
Il centrodestra ha presentato un documento, in cui chiede alla maggioranza di sapere se il Comune si avvale dell'aiuto di Onlus private per le questioni inerenti gli affidamenti. E se "Hansel e Gretel" abbia ricevuto contributi comunali
CARMAGNOLA - Forza le macchinette del caffè al San Lorenzo e fugge col denaro
CARMAGNOLA - Forza le macchinette del caffè al San Lorenzo e fugge col denaro
Si è introdotto nell'ospedale per rubare le monetine dei distributori automatici. Beccato in flagrante da un'infermiera che ha chiamato i carabinieri, l'uomo si è dato alla fuga. Misero il bottino: una manciata di euro
MONCALIERI - Con una pistola rubata minaccia di uccidersi nel parcheggio Decathlon
MONCALIERI - Con una pistola rubata minaccia di uccidersi nel parcheggio Decathlon
A chiamare i carabinieri è stata l'ex compagna di lui, che aveva ricevuto continui messaggi in cui l'uomo voleva farla finita se lei non si fosse presentata lì. In passato aveva ricevuto minacce e dalla paura ha chiamato il 112
BEINASCO - Seconda rapina in tre giorni ai danni di un camionista all'Interporto
BEINASCO - Seconda rapina in tre giorni ai danni di un camionista all
Allarme tra i conducenti dei tir. I malviventi hanno assaltato un mezzo pesante parcheggiato mentre l'autista dormiva. Scaraventato a terra, gli hanno rubato il veicolo per poi abbandonarlo dopo aver arraffato parte del carico
RIVALTA - I sindaci scrivono a Toninelli per il casello di Beinasco: 'Pronti a bloccare l'autostrada'
RIVALTA - I sindaci scrivono a Toninelli per il casello di Beinasco:
La lettera è stata consegnata alla Regione in vista di un incontro con il ministero sul rinnovo delle concessioni autostradali. Pochi giorni fa è montato il caso delle mancate risposte da Roma a Città Metropolitana sul tema
NICHELINO - Minacciava la nonna per avere soldi, arrestato
NICHELINO - Minacciava la nonna per avere soldi, arrestato
Un 25 enne di via Parri è finito in manette per maltrattamenti. Vessava in continuazione l'anziana, sottoponendola a violenze psicologiche continuative. I carabinieri hanno messo fine all'incubo per la donna
MONCALIERI - Perde il controllo dell'auto e finisce fuori strada in corso Savona
MONCALIERI - Perde il controllo dell
Attimi di paura intorno alle 16, quando una Jeep è finita nei campi lungo la direttrice che porta al 45 esimo parallelo. Ferito lievemente il conducente. In mattinata altro incidente in piazza Benasi: un'auto si è ribaltata
NICHELINO - Guasto al passaggio a livello di via Giusti: mattinata difficile per la circolazione
NICHELINO - Guasto al passaggio a livello di via Giusti: mattinata difficile per la circolazione
Una delle barre si è bloccata mentre era chiusa. Gli agenti hanno presidiato il passaggio a livello e agevolato il transito del treno, che per sicurezza era rimasto bloccato sulla linea paralizzando la Torino - Pinerolo.
Le news di Moncalieri, Nichelino e cintura le trovi su TorinoSud.it
Le notizie di Moncalieri, Nichelino e Torino Sud le trovi su TorinoSud.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: Torino Sud in tempo reale!
TorinoSud è un supplemento telematico di QuotidianoCanavese, testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Editore