L'ultima segnalazione è stata ieri, 20 maggio, quando alcuni cittadini hanno diffuso sui social la foto di un gruppo di ragazzini intenti a giocare a calcio in un'area attrezzata di Nichelino. Si tratta solo dell'ultimo episodio in ordine di tempo: adolescenti e giovani che non rispettano le prescrizioni ancora in vigore per limitare la diffusione del contagio e si comportano come se tutto fosse finito. I carabinieri pochi giorni fa hanno bloccato 16 ragazzini che stavano facendo una partitella di pallone nel piccolo comune di Osasio, nel campetto del paese. Ma le segnalazioni fioccano un po' dappertutto: la paura è che lo sport non autorizzato finisca per essere nuovo veicolo di contagio.   

(Foto Facebook)

Galleria fotografica

Articoli correlati