ZONA SUD-OVEST - I sindaci contro il disegno di legge regionale sull'allontanamento zero

| Beinasco, Bruino, Orbassano, Piossasco e Rivalta, assieme a Volvera, difendono l'operato dei servizi sociali: "Non è vero che gli allontanamenti dalla famiglia d’origine derivano da ragioni di povertà economica"

+ Miei preferiti
ZONA SUD-OVEST - I sindaci contro il disegno di legge regionale sullallontanamento zero
I sindaci di Beinasco, Bruino, Orbassano, Piossasco, Rivalta di Torino e Volvera insieme per contrastare la bozza di legge regionale sull'allontamento zero. Mercoledì 15 gennaio, a Rivalta, i primi cittadini si sono confrontati durante una giornata di
studio e approfondimento sui temi del benessere della famiglia promossa dal CIdiS, il Consorzio Intercomunale dei Servizi.
«È del tutto noto – precisano i sei sindaci – che l’intervento dei servizi sociali si esplica su mandato dell’Autorità Giudiziaria Minorile, in un quadro normativo solido e nell’ambito di procedimenti garantiti da regole chiare e che tutelano sempre il supremo interesse del minore».
Secondo i Comuni, non è vero che gli allontanamenti dalla famiglia d’origine derivano da ragioni di povertà economica. Semmai è vero il contrario: quando si ravvisano le condizioni del disagio economico o abitativo, i servizi sociali intervengono con contributi di assistenza economica. Nel territorio dei sei comuni, gli ultimi dati evidenziano che i motivi che hanno determinato
l’allontanamento di minori dal nucleo familiare sono stati i seguenti:

- 44,90% trascuratezza/incuria e/o assenza rete familiare adeguata
- 28,58% maltrattamento
- 16,32% problemi psichici, o di dipendenze di uno o di entrambi i genitori
- 4,08% gravi problemi psicologici/fisici/comportamentali del minore
- 2,04% sistemi educativi e comportamenti non rispondenti alle necessità del bambino
- 2,04% problemi giudiziari di uno o entrambi i genitori
- 2,04% grave criticità nel percorso adottivo

«Pertanto – dicono ancora i sei sindaci – di fronte al grave rischio di indebolire i servizi sociali e di minare sempre più la fiducia fra i cittadini e le istituzioni e con riferimento al dovere inderogabile della tutela dei diritti dei bambini, respingiamo fermamente il tentativo di delegittimazione dei servizi locali, esprimono massima fiducia nel lavoro degli operatori e chiedono alla Regione Piemonte misure concrete di potenziamento dei servizi per le famiglie e per la tutela dei minori». 

Cronaca
NICHELINO - Continuano le segnalazioni di tentativi di truffe agli anziani
NICHELINO - Continuano le segnalazioni di tentativi di truffe agli anziani
Visionare i contatori, controllare i tubi dell'acqua, in città da giorni ci sono situazioni che per un niente non si sono trasformate in raggiri fatti e finiti. E in un caso un anziano avvicinato in strada ha portato i malfattori dal figlio
TRASPORTI E SCUOLE - Il piano della Regione: capacità al 50% e lezioni pomeridiane
TRASPORTI E SCUOLE - Il piano della Regione: capacità al 50% e lezioni pomeridiane
Un piano emergenziale del trasporto pubblico condiviso oggi dagli assessori della Regione Piemonte ai Trasporti, Marco Gabusi, e all’Istruzione, Elena Chiorino, con il direttore dell’Ufficio scolastico regionale Fabrizio Manca
COVID - In Regione le opposizioni chiedono compatte screening di massa per evitare la terza ondata
COVID - In Regione le opposizioni chiedono compatte screening di massa per evitare la terza ondata
“Il monitoraggio dell’intera popolazione piemontese con tampone antigenico rapido è l’unico modo per scongiurare la terza ondata e riprendere in mano il tracciamento dei contatti”, dichiarano i capigruppo delle minoranze
NICHELINO - Incidente sul lavoro a Novara, muore dipendente di una ditta
NICHELINO - Incidente sul lavoro a Novara, muore dipendente di una ditta
L'uomo lavorava per una ditta di Nichelino che si occupa di trasporti. Secondo i primi accertamenti il 36enne è stato colpito da un macchinario che stava per essere caricato sul rimorchio del camion
CARMAGNOLA - I peperoni spacciati per Made in Italy arrivavano da Spagna, Francia e Ungheria: operazione della guardia di finanza - VIDEO
CARMAGNOLA - I peperoni spacciati per Made in Italy arrivavano da Spagna, Francia e Ungheria: operazione della guardia di finanza - VIDEO
Sequestrate oltre 100.000 confezioni pre-imballate di ortaggi, funghi e olive, per un peso complessivo di 150 tonnellate, con indicazioni farlocche in relazione all'origine italiana
NICHELINO - Prende a calci la moglie che si rifugia sul balcone: 56enne violento arrestato
NICHELINO - Prende a calci la moglie che si rifugia sul balcone: 56enne violento arrestato
Grazie al racconto della signora, i militari hanno ricostruito come l'uomo vessasse con regolarità la propria consorte, pretendendo ad esempio un controllo maniacale sulle spese di casa e un menù diverso ogni giorno
CARMAGNOLA - Vuole essere ricoverato a tutti i costi e sfascia le vetrate dell'ospedale
CARMAGNOLA - Vuole essere ricoverato a tutti i costi e sfascia le vetrate dell
E' accaduto domenica. L'uomo, 34 anni con trascorsi di droga, desiderava a tutti i costi che i dottori lo curassero per le patologie che diceva di avere. Al rifiuto (Il San Lorenzo è ospedale Covid) ha dato di matto
CARMAGNOLA - Prove di carico sul ponte del Po: domani previste code sulla provinciale 20
CARMAGNOLA - Prove di carico sul ponte del Po: domani previste code sulla provinciale 20
L'obiettivo è verificare le condizioni delle infrastrutture e lo stato di rispondenza ai requisiti per i quali sono stati progettati. Verrà creato un senso unico alternato e le chiusure saranno di circa 15-30 min
MONCALIERI - Cambio alla guida della biblioteca: va in pensione la direttrice Giuliana Cerrato
MONCALIERI - Cambio alla guida della biblioteca: va in pensione la direttrice Giuliana Cerrato
L'assessore Laura Pompeo: "Grazie alla sua tenacia e al lavoro svolto, la biblioteca diventata fabbrica di stimoli culturali, di impulsi alla conoscenza e alla ricerca, ma anche nel suo ruolo socialmente insostituibile".
MONCALIERI - Le ostetriche vanno a casa delle neomamme dimesse per evitare il rischio Covid
MONCALIERI - Le ostetriche vanno a casa delle neomamme dimesse per evitare il rischio Covid
“Le mamme – spiegano dal Santa Croce – restano da noi in reparto 48 ore e, sia che siano positive, sia che non lo siano, vengono mandate a casa e seguite direttamente presso l’abitazione".
Le news di Moncalieri, Nichelino e cintura le trovi su TorinoSud.it
Le notizie di Moncalieri, Nichelino e Torino Sud le trovi su TorinoSud.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: Torino Sud in tempo reale!
TorinoSud è un supplemento telematico di QuotidianoCanavese, testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Editore