«Apprendiamo la notizia della morte dell’architetto Roberto Mottura, ammazzato brutalmente da due ladri che secondo le prime ricostruzioni si sarebbero introdotti in casa nella notte. La chiusura delle caserme e commissariati della provincia torinese sta trasformando l’area metropolitana in un vero e proprio far west. E’ una vicenda che ci preoccupa è che riporta l’attenzione sul tema della legittima difesa. La difesa è sempre legittima e se oggi stessimo parlando della morte del criminale purtroppo avremmo lezioni di buonismo mentre tutto tace se a essere ucciso è il proprietario dell’alloggio violato. Il diritto alla sicurezza non può passare in secondo piano o essere trattato con ipocrisia», così il deputato del partito Fratelli d’Italia Augusta Montaruli e l’assessore della Regione Piemonte Maurizio Marrone.

Preioni, Lega Salvini Piemonte: «Un altro fatto di sangue che scuote le coscienze di tutti i piemontesi, un altro cittadino aggredito nella sacralità della propria abitazione. E questa volta ucciso da banditi senza scrupoli davanti agli occhi dei suoi cari e di un figlio neppure adolescente. Negli ultimi giorni abbiamo assistito a una paurosa recrudescenza di ferocia criminale che riporta sotto gli occhi di tutti il fondamentale tema della sicurezza. Sappiamo che le nostre forze dell’ordine faranno del loro meglio per assicurare questi assassini alla giustizia, lavorando con perseveranza e dedizione. Per i colpevoli invochiamo pene esemplari. Ma ai cittadini deve essere sempre riconosciuto il legittimo diritto di difendere se stessi, i loro affetti e le loro proprietà dalla minaccia di chi deliberatamente sceglie di delinquere e non ha remore a uccidere. A nome di tutto il gruppo Lega Salvini Piemonte esprimo il mio cordoglio e la mia vicinanza alla famiglia dell’architetto Roberto Mottura».

Il consigliere regionale della Lega, Gianluca Gavazza rincara la dose: «Dopo il tentato omicidio di venerdì a Rivoli, questa notte a Piossasco ritorniamo a parlare di morti. Questa volta a pagare è un uomo di 49 anni. Nel tentativo di difendersi dal furto, l'architetto Roberto Mottura veniva raggiunto da un proiettile allo stomaco. La politica deve puntare l’attenzione alla sicurezza, fuori e dentro le nostre case. Dobbiamo condannare a prescindere ogni forma di violenza contro le persone. Non si salvano le vite con il politicamente corretto o con la declinazione degli articoli di genere».

Galleria fotografica

Articoli correlati