Enorme il cordoglio espresso dalla Lega per il tragico destino toccato a Simone Necco, il 29enne ucciso dal padre questa mattina a Beinasco. Simone si era candidato alle ultime amministrative proprio con il carroccio. «Profondo dolore, sgomento, tristezza - esprime il presidente del Consiglio regionale del Piemonte, Stefano Allasia - una tragedia alla quale non possiamo che restare attoniti, conoscevo bene la famiglia, Simone era militante della Lega e si era candidato alle ultime amministrative, non avrei mai pensato ad un epilogo così drammatico. Era sempre presente ai banchetti della Lega con educazione e disponibilità».
 
«È una giornata straziante. Simone Necco era un nostro militante ma soprattutto era anche un amico per molti di noi che lo conoscevano e lo apprezzavano. Oggi non possiamo che piangerlo e affidarci alla preghiera dopo aver avuto notizia di questo dramma. Una preghiera per lui e per tutte le persone che gli volevano bene» ha invece scritto Fabrizio Ricca, assessore regionale in Piemonte. E Riccardo Molinari, segretario regionale della Lega in Piemonte, lo saluta così via Facebook: «Ciao fratello, ci rivedremo prima o poi».

Galleria fotografica

Articoli correlati