Anche la casa di riposo di Borgaretto non è immune al dramma scatenato dal virus. Sono tre i deceduti negli ultimi giorni, con il problema del personale che si è acuito tantissimo anche a fronte del caso di positività riscontrato proprio dagli operatori. Il sindaco di Beinasco, Antonella Gualchi, spiega: "I decessi sono avvenuti in ospedale e non all'interno della struttura. La situazione è costantemente monitorata e sappiamo che tutte le persone con sintomi paragonabili a quelli del virus sono stati isolati. Il problema è lo spazio a disposizione e la mancanza di tamponi. Poi c'è il personale: molti sono a casa in malattia e chi è rimasto si sta sobbarcando turni massacranti per cercare di stare dietro agli anziani". La prossima settimana dovrebbero partire dei controlli dell'ASl per valutare lo stato di tutte le strutture della zona.

Galleria fotografica

Articoli correlati