Green pass dal 5 agosto per poter accedere ai bar e ai ristoranti al chiuso, farsi un tuffo in piscina o assistere ad uno spettacolo, anche all'aperto. Nessun provvedimento, per ora, per i mezzi di trasporto. Le discoteche, invece, resteranno chiuse: anche quelle all'aperto. È quanto emerge dalla cabina di regia col premier Mario Draghi: il decreto legge sarà varato dal Consiglio dei ministri in queste ore anche se sono emerse posizioni differenti.   

Basterà anche una sola dose di vaccino per ottenere il via libera. L'entrata in vigore del green pass sarà posticipata di due settimane affinché sia dato il tempo necessario di uniformarsi alle regole, con tamponi a costo calmierato per le famiglie e per chi non può vaccinarsi. 

Salvo stravolgimenti dal 5 agosto servirà il green pass per bar e ristoranti al chiuso: all'aperto o al bancone non sarà obbligatorio. Sarà invece necessario esibire il pass verde per l'accesso a spettacoli all'aperto, centri termali, piscine, palestre, fiere, congressi e concorsi. Stesso discorso per gli stadi e le manifestazioni sportive anche se è ancora in discussione la capienza per ogni singolo evento.

Dalla cabina di regia arriva anche l'indicazione di prorogare lo stato di emergenza fino al 31 dicembre 2021. Nel video la conferenza stampa del premier Draghi e del ministro Speranza.

Galleria fotografica

Articoli correlati