"Siamo stanchi delle falsità di Icardi, che le prova tutte per fermare la realizzazione del nuovo ospedale di Moncalieri e dell’ASL TO5. La perizia di cui parla c’è già: venga all’ospedale Santa Croce, gliela consegnerò personalmente di fronte a medici, operatori, infermieri. Evidentemente non gli è bastata la gestione imbarazzante dell’emergenza Covid, di cui si sono accorti tutti i piemontesi, per fare un bagno di umiltà". Durissimo attacco del primo cittadino di Moncalieri, Paolo Montagna, all'assessorato regionale della sanità sulla questione dell'ospedale unico. In Regione si è discussa un'interrogazione sul tema, presentata dal Pd e Icardi ha nuovamente sottolineato la volontà di eseguire uno studio dei terreni dove era stato immaginato: tra Moncalieri e Trofarello. 
"L’ospedale unico dell’ASL TO5  è un’opera fondamentale e non più rinviabile - spiega il primo cittadino -,  e mentre tutta Europa parla di fondi per lo sviluppo di edilizia sanitaria, qui si vuole bloccare un’opera già finanziata. Noi continueremo a dare battaglia per salvaguardare il diritto alla salute nel nostro territorio e permettere a a medici e infermieri di lavorare in una struttura di eccellenza"

Galleria fotografica

Articoli correlati