Svolta nelle indagini sulla morte di Silvia Crosetto, la professoressa di 44 anni che insegnava a Moncalieri: l'anno scorso è stata trovata senza vita al passo del Ginestro, tra Cesio e Testico (in Liguria). La procura di Imperia ha aperto un fascicolo per omicidio colposo e, secondo le indiscrezione, c'è anche un sospettato. Il caso della donna, che aveva appena concluso una vacanza con la madre e stava rientrando a Moncalieri quando è stata trovata senza vita, è sempre rimasto avvolto nel mistero. Tuttavia gli accertamenti della procura sono andati avanti e adesso sarebbero a una svolta. 
 
Il corpo della 44enne, insegnante del Pininfarina di Moncalieri, venne trovato a margine della carreggiata stradale, vicino a un sentiero. Inizialmente si pensò ad un investimento da parte di un'auto pirata. Tuttavia i successivi accertamenti, legati alla posizione del cadavere e all'assenza di ferite compatibili con l’urto contro un veicolo, esclusero quella prima ipotesi. 
 
E' quindi rimasta in piedi, in questi mesi, la possibilità che la donna sia stata attaccata e calpestata da un grosso animale, un toro, un cavallo o una mucca. In tal caso il sospettato potrebbe essere un allevatore della zona, indagato per il malgoverno dell'animale. La procura ha disposto una nuova perizia per fare luce su questa ipotesi. 

Galleria fotografica

Articoli correlati