"Non aprite la porta di casa a persone che non conoscete: potrebbe trattarsi di truffatori". L'allarme lo ha lanciato il Comune di Nichelino inq ueste ore, dopo  aver raccolto segnalazioni da parte di cittadini che hanno raccontato di persone che si presentano alla porta di casa per offrire aiuti. Occorre fare attenzione. Le uniche persone autorizzate a portare aiuti ed eventualmente i farmaci o la spesa a chi è chiuso in casa in quarantena, sono i volontari della Protezione civile. "Non aprite a persone non autorizzate: il rischio è di trovarsi di fronte a truffatori o malintenzionati". Così come era successo all'inizio dell'epidemia, con i triffatori che si spacciavano per emissari dell'asl per fare i tamponi, non si esclude che i balordi continuino nel'opera di tentare truffe, simulando aiuti.

Galleria fotografica

Articoli correlati