Per chi abita o lavora nei comuni toccati dalla linea ferroviaria metropolitana Sfm1, tratto Chieri-Trofarello, l’Assessorato Trasporti della Regione e l’Agenzia Mobilità Piemontese (AMP) hanno attivato con Trenitalia un bonus una tantum per gli anni 2018 e 2019 per i pendolari. La linea sfm1 ha avuto negli ultimi anni prestazioni di puntualità e affidabilità inferiori agli standard richiesti. Per questo motivo, ecco il contributo deciso che avrà titolo di rimborso per i disagi subiti in questi anni.

Fino a fine febbraio 2020, i residenti e i lavoratori che utilizzano la tratta Torino-Chieri, che tocca, tra le altre, le stazioni di Moncalieri e Trofarello, possono chiedere un rimborso pari ad un mese di abbonamento (circa 58 euro di media).

Lo sconto sarà riconosciuto agli abbonati mensili, plurimensili e annuali FORMULA e sarà pari al valore di un abbonamento mensile a tariffa Formula 3 (per l’abbonamento che contiene le zone U+A), o a tariffa Formula 1 (per l’abbonamento che contiene solo la zona A). Per gli utenti con abbonamento mensile, il bonus sarà applicato solo una volta per l’acquisto di un abbonamento valido nel mese di gennaio o di febbraio o di marzo 2020.Per coloro con abbonamento plurimensile e annuale il bonus sarà applicato sotto forma di rimborso. Lo possono richiedere residenti o chi lavora presso uno di questi comuni: Chieri, Pecetto Torinese, Pino Torinese, Pavarolo, Baldissero Torinese, Riva presso Chieri, Andezeno, Arigliano, Mombello di Torino, Moriondo Torinese, Moncucco, Montalo Torinese, Marentino, muniti di abbonamento mensile plurimensile o annuale a tariffa Formula comprensivo delle zone U+A, oppure A, valido almeno per un mese nel corso dell’anno 2019.

il bonus sarà erogato esclusivamente presso la biglietteria della stazione di Torino Lingotto.

Galleria fotografica

Articoli correlati