Il pericolo era che 30 bambini piccoli dovessero trovarsi un altro asilo nido, obbligando le famiglie ad un tour de force per il reinserimento e problematiche connesse. "Il grillo parlante", la società che gestiva l'asilo nido comunale di Vinovo è fallita poche settimane fa, lasciando il Comune in un situazione d'emergenza. C'erano già stati dei problemi denunciati dal personale, che negli ultimi tempi faticava a vedere lo stipendio. Quando è arrivata la notizia del crack, palazzo civico ha avviato un iter d'emergenza per salvare il servizio, garantendo la continuità alle famiglie e agli operatori che ci lavorano. Così è stato deciso di assegnare la gestione alla vicina scuola paritaria, immettendo 20 mila euro fino a luglio per evitare un innalzamento delle rette. E salvando anche i posti di lavoro. 

Galleria fotografica

Articoli correlati