Nei giorni scorsi, a seguito di ulteriori sviluppi di un’attività di indagine, i militari della Stazione Carabinieri di Canelli (Asti) hanno denunciato per ricettazione quattro donne di etnia rom già arrestate nel novembre 2019 poiché responsabili di svariati furti in abitazione. Erano formalmente residenti in Lombardia, ma avevano scelto il Piemonte quale territorio da depredare durante le loro trasferte di “lavoro”. Le quattro avevano concretizzato almeno sette diversi furti commissionati, uno di questi avvenuto anche a Nichelino. Gli altri nelle altre province della regione.

Nel corso delle perquisizioni domiciliari eseguite a seguito del loro arresto, le donne venivano trovate in possesso di numerosi accessori di moda di lusso quali borse, occhiali, orologi e profumi, una refurtiva del valore complessivo di circa 100.000 euro. Alcuni degli oggetti sequestrati,  per un valore di circa 20.000 euro, sono stati riconosciuti dai legittimi proprietari e ad essi riconsegnati.

Galleria fotografica

Articoli correlati