Questa mattina, 28 giugno, l'assessore all'Urbanistica di Nichelino Diego Sarno ha rassegnato le sue dimissioni. Il passo ufficiale per poter lavorare nella sua nuova veste di consigliere regionale nelle fila del Pd a partire dal 1 luglio. Sarno ha ringraziato colleghi e uffici per dieci anni di lavoro svolto all'interno del palazzo comunale nichelinese. Ora è corsa alla sua sostituzione e la maggioranza è tutt'altro che serena. Le liste civiche che appoggiano Tolardo sono in fibrillazione: non accettano che il nuovo assessore o comunque che il nuovo corso della legislatura preveda il coinvolgimento del Pd, all'opposizione in consiglio nonostante l'appoggio in Regione a Sarno. Il tema è proprio il ruolo che avrà il partito Dem in questa seconda parte di legislatura. In una lettera di fuoco inviata al primo cittadino, le liste di maggioranza legate a Filippo D'Aveni, Angelino Riggio e il partito Comunista hanno espresso chiaramente la contrarietà all'ingresso del Pd in ogni sua forma. Il rischio è il proseguimento del governo comunale. Tolardo ha ripetuto più volte che non esistono accordi con il Pd locale a seguito dell'elezione di Sarno e che quindi la scelta sarà in totale autonomia. Ancora pochi giorni e si saprà tutto.

Galleria fotografica

Articoli correlati