Le indagini dei carabinieri sono in corso. Per ora è un mistero l'assassinio di Luciano Ollino (nella foto), il 60enne commercialista e consulente finanziario di Moncalieri trovato morto nella notte in una strada sterrata di collina. Qualcuno, dopo averlo legato, gli ha sparato contro cinque colpi di pistola. L'uomo non ha avuto scampo. La famiglia di Ollino è molto conosciuta tra Moncalieri e Revigliasco. La procura di Torino ha aperto un fascicolo affidato al pubblico ministero Ciro Santoriello. Per ora le indagini non escludono alcuna pista. 
 
Ollino aveva due figlie. Quella più grande, che lavora in una finanziaria di Parigi, era rientrata da poco a casa. Quella più piccola, invece, appena maggiorenne, è studentessa. Per loro il padre era l'unico punto di riferimento dal momento che hanno perso la madre qualche anno fa per una brutta malattia. Sconvolte e terrorizzate per l'accaduto, in tarda mattinata sono state ascoltate dai carabinieri. Secondo il racconto di amici e conoscenti, Ollino era una persona buona che lavorava sodo per garantire un futuro alle figlie. Per ora gli investigatori stanno passando al setaccio amicizie e rapporti di lavoro. 
 
All'attività di consulente finanziario, la vittima aveva affiancato da tempo anche altri interessi economici nelle costruzioni e nell'acquisto di terreni. Aveva avuto qualche problema, in passato, ma niente di particolarmente grave. «Non aveva nemici», hanno assicurato i famigliari ai carabinieri. 

Galleria fotografica

Articoli correlati