È stato condannato a un anno e dieci mesi di reclusione, con la sospensione della pena, Valter Martino, ex responsabile dell'Ufficio tecnico del Comune di Orbassano accusato di concorso in falso materiale in atto pubblico e abuso d'ufficio.

I fatti risalgono al 2013. L'architetto (ora in pensione) avrebbe permesso a un costruttore di falsificare la data di una sanatoria per evitare una penale. L'imprenditore è stato condannato in abbreviato. Un dipendente dell'ufficio tecnico si era opposto alla sanatoria, ma è stato obbligato a lasciare il settore edilizia privata per occuparsi di dehors e subendo una riduzione dello stipendio. Per questa ragione Martino è stato ritenuto responsabile di abuso d'ufficio. La difesa, rappresentata dall'avvocato Massimo Davi e Stefano Tizzani, ricorrerà in appello.

Galleria fotografica

Articoli correlati