CARMAGNOLA - Pierangelo Cena nella giunta provinciale della Cia

| Roberto Barbero, imprenditore di Scalenghe, è stato confermato Presidente provinciale della Cia – Agricoltori Italiani di Torino

+ Miei preferiti
CARMAGNOLA - Pierangelo Cena nella giunta provinciale della Cia
Roberto Barbero, 51 anni, imprenditore agricolo di Scalenghe dove gestisce un’azienda orticola con produzioni a pieno campo e tunnel freddi destinate all’ingrosso, è stato confermato Presidente provinciale della Cia – Agricoltori Italiani di Torino al termine della VII Assemblea elettiva provinciale, che si è svolta  presso l’Hotel Holiday Inn di piazza Massaua. Nel corso dell’assise i 60 delegati nominati in rappresentanza delle Zone Cia della città metropolitana di Torino hanno provveduto a indicare anche i componenti della Direzione provinciale e i delegati torinesi che prenderanno parte alla prossima Assemblea elettiva regionale.
 
Barbero, sposato e con una figlia, è titolare di un’azienda familiare attiva da più generazioni. Iscritto alla Cia dal 2007, ha dapprima ricoperto la carica di vicepresidente provinciale vicario, dal 2010 al 2013, e successivamente quella di presidente provinciale. Nell’ambito del suo impegno associazionistico in agricoltura, è stato presidente provinciale del Comitato Paritetico sulla Sicurezza e della Commissione Inps sull’agricoltura ed è tuttora membro della Delegazione nazionale Cia dei datori di lavoro. Dal 2007 al 2010 è stato inoltre presidente dell’Hockey Club Valpellice, storica compagine piemontese della disciplina su ghiaccio.
 
L’Assemblea elettiva provinciale si inserisce nel percorso congressuale che la Confederazione sta compiendo a livello territoriale per il rinnovo di tutte le cariche direttive in vista della VII Assemblea elettiva nazionale “Agricoltura, innovare per un futuro sostenibile” e giunge al termine di un 2017 che ha visto la Cia celebrare i 40 anni di attività, dalla nascita nel 1977 della Confcoltivatori. Oggi la Cia – Agricoltori Italiani è una moderna organizzazione di rappresentanza che tutela oltre 3000 aziende agricole nel torinese ed è fortemente radicata sul territorio provinciale grazie a una rete di 12 uffici di zona e 11 recapiti periodici che offrono servizi sindacali, fiscali, contabili, formativi e di consulenza all’impresa.
 
«L’agricoltura italiana vive un momento di importanti cambiamenti – ha dichiarato Roberto Barbero – per rispondere ai nuovi bisogni globali e alle bizzarrie di un clima sempre più imprevedibile. In questo contesto credo sia importante orientare gli investimenti pubblici verso il sostegno ai giovani e all’innovazione, la difesa di chi opera con difficoltà in aree svantaggiate e il recupero delle terre abbandonate anche attraverso operazioni di filiera. L’istituzione di marchi di origine per dare valore e riconoscibilità alle nostre produzioni è un passo importante ma occorre investire più energie nella gestione e nella programmazione di azioni di sistema per il territorio, fermando il consumo di suolo, la proliferazione di selvatici nocivi e concretizzando un progetto per assicurare anche in futuro l’approvvigionamento idrico necessario». 
 
All’assemblea elettiva della Cia sono intervenuti nel corso della mattinata per un saluto istituzionale la sindaca di Torino Chiara Appendino e numerosi altri esponenti politici e istituzionali. Le conclusioni sono state effettuate dal presidente nazionale della Cia – Agricoltori Italiani Dino Scanavino. Nel pomeriggio la Direzione provinciale riunita ha invece ratificato i componenti della Giunta provinciale: Pierangelo Cena (Carmagnola) vicepresidente, Roberto Buratto (San Carlo Canavese), Davide Rosso (Scalenghe) e Luigi Grandi (Grugliasco).
Politica
MONCALIERI - «Io non rischio»: sabato e domenica in 14 piazze
MONCALIERI - «Io non rischio»: sabato e domenica in 14 piazze
Protezione civile, le istituzioni e il mondo della ricerca scientifica comunicheranno ai cittadini sui rischi naturali che interessano il nostro Paese: appuntamento a Moncalieri e Carmagnola
CARMAGNOLA - 1 milione e 700 mila euro per i lavori nelle scuole
CARMAGNOLA - 1 milione e 700 mila euro per i lavori nelle scuole
Cantieri in vista all'asilo ex Sant'Anna, alla scuola secondaria «Primo Levi» e alla materna «Mirò». Previsti ampi disagi per studenti e famiglie
TORINO SUD - Le aziende della manifattura aprono le porte per «Piemonte Fabbriche Aperte»
TORINO SUD - Le aziende della manifattura aprono le porte per «Piemonte Fabbriche Aperte»
Venerdì 26 e sabato 27 ottobre le visite consentiranno in molti casi un'esperienza coinvolgente e immersiva nei processi produttivi della fabbrica intelligente, la cosiddetta «Industria 4.0». Le visite sono gratuite, basta iscriversi
INQUINAMENTO - Da lunedì 15 ottobre via alle limitazioni del traffico in 33 Comuni
INQUINAMENTO - Da lunedì 15 ottobre via alle limitazioni del traffico in 33 Comuni
Lunedì 15 ottobre in 30 Comuni dell’agglomerato metropolitano di Torino e in tre esterni – Carmagnola, Ivrea e Chivasso - partiranno le limitazioni al traffico per i veicoli a motore, con il blocco permanente dalle 0 alle 24 degli Euro 0
PIOSSASCO - 5000 euro per chi avvia un'impresa nel centro storico
PIOSSASCO - 5000 euro per chi avvia un
Il contributo, pensato dal Comune, sarà destinato a cinque soggetti che decideranno di avviare o trasferire la propria attività di impresa nel centro storico
TROFARELLO - Incontro in regione sulla chiusura del punto vendita Supeco
TROFARELLO - Incontro in regione sulla chiusura del punto vendita Supeco
«La Regione – ha dichiarato l'assessora Pentenero – convocherà un tavolo allargato a tutto il gruppo per esaminare la situazione occupazionale nei punti vendita Carrefour»
PIOSSASCO - Tutto il consiglio regionale contro la Teknoservice
PIOSSASCO - Tutto il consiglio regionale contro la Teknoservice
Franco Minutiello è stato licenziato dalla Teknoservice di Piossasco nel marzo 2017. È stato mandato via per "giustificato motivo", perchè ammalato di Parkinson
CARMAGNOLA - Domenica 30 settembre torna «Puliamo il Mondo»
CARMAGNOLA - Domenica 30 settembre torna «Puliamo il Mondo»
Per rimuovere i rifiuti abbandonati dagli spazi pubblici, dalle strade ai parchi e ai canali, con giovani, anziani, amministratori locali, imprese, scuole, uniti da un obiettivo comune
PIOSSASCO - Licenziato perché ha il Parkinson: l'azienda non lo ha ancora riassunto
PIOSSASCO - Licenziato perché ha il Parkinson: l
Torna d'attualità il caso di Franco Minutiello, l'operaio della Teknoservice di Piossasco (che raccoglie i rifiuti anche in Canavese dopo il fallimento del consorzio pubblico Asa) licenziato perchè ha il Parkinson
NICHELINO Cantieri di lavoro in comune per due disoccupati
NICHELINO Cantieri di lavoro in comune per due disoccupati
I candidati dovranno avere almeno 45 anni ed essere iscritti al Centro per lImpiego. Lavoreranno alla riorganizzazione dell'archivio comunale.
Le news di Moncalieri, Nichelino e cintura le trovi su TorinoSud.it
Le notizie di Moncalieri, Nichelino e Torino Sud le trovi su TorinoSud.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: Torino Sud in tempo reale!
TorinoSud è un supplemento telematico di QuotidianoCanavese, testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Editore