E' caccia al pirata della strada che nella notte tra sabato e domenica, intorno alle quattro, ha investito e ucciso un pedone sulla strada che collega Stupinigi con Orbassano. L'incidente è avvenuto quasi nello stesso punto dove, qualche settimana fa, i carabinieri avevano recuperato il corpo senza vita di un altro pedone, travolto e ucciso da un'auto (link sotto). Il dramma si è ripetuto questa notte.
 
La vittima è un uomo di 36 anni residente nella provincia di Cuneo, Franko Gjinaj. L'uomo alla guida della vettura non si è fermato a prestare soccorso: ha tirato dritto lasciando solo qualche traccia sull'asfalto. E proprio partendo da quei pochi dettagli dell'auto in fuga, i carabinieri hanno dato vita in queste ore ad una vera e propria caccia all'uomo. Per il 36enne della provincia di Cuneo non c'è stato scampo. Quando il medico del 118 ha raggiunto il luogo dell'investimento ne ha potuto soltanto constatare il decesso.
 
Secondo le prime ricostruzioni dei militari dell'Arma la vittima camminava a bordo strada quando è stato investito. C'era forse nebbia in nottata e, in quel punto, non ci sono lampioni. E' possibile che l'autista della vettura pirata non abbia proprio visto il pedone. Solo che, dopo l'investimento, è scappato a tutta velocità. Sono stati altri automobilisti ad accorgersi del corpo steso a terra e a chiamare il 112. Purtroppo i soccorsi sono stati inutili (immagine d'archivio).

Galleria fotografica

Articoli correlati