I carabinieri hanno arrestato un italiano di 56 anni, di Nichelino, per maltrattamenti in famiglia. È accaduto domenica scorsa a Nichelino quando l’uomo con un banale pretesto ha preso a calci la moglie che si è rifugiata sul balcone e ha chiesto aiuto. I vicini attirati dalle grida della donna hanno chiamato il 112 e l’immediato intervento dei militari dell’Arma ha evitato il peggio.
 
La donna, in lacrime, ha dichiarato ai carabinieri della Compagnia di Moncalieri di subire violenze fisiche e psicologiche da 12 anni, spesso anche davanti alla figlia, ora maggiorenne, e di non aver mai avuto il coraggio di denunciare il marito. Grazie al racconto della signora, i militari hanno ricostruito come l’uomo vessasse con regolarità la propria consorte, pretendendo ad esempio un controllo maniacale sulle spese di casa e un menù diverso ogni giorno.
 
Le violenze domestiche sono peggiorate dallo scorso giugno, periodo in cui l’uomo è stato sottoposto agli arresti domiciliari per reati contro il patrimonio.

Galleria fotografica

Articoli correlati