PIOSSASCO - Teknoservice: Sul caso del dipendente licenziato abbiamo fatto tutto il possibile

| L'azienda replica alle accuse di aver licenziato Franco Minutiello a causa del Parkinson: "Gli abbiamo chiesto di sottoporsi per ben due volte a visite mediche dettagliate per capire dove poterlo reinserire, ma si è rifiutato"

+ Miei preferiti
PIOSSASCO - Teknoservice: Sul caso del dipendente licenziato abbiamo fatto tutto il possibile
Sulla vicenda del licenziamento di Franco Minutiello da Teknoservice, dopo che il dipendente aveva contratto il parkimson, l'azienda di Piossasco rompe il silenzio e decide di dire la sua, dopo il forte eco mediatico che ha avuto la notizia. E lo fa attraverso una nota articolata, in cui spiega che il licenziamento non è stato deciso senza prima aver tentato tutte le vie disponibili, chiedendo anche la disponibilità del dipendente.

"Il signor Minutiello - si legge nella nota aziendale -, ha sempre goduto, nell’ambito delle prestazioni lavorative, la stima della ditta. Il rapporto lavorativo si è svolto nel rispetto reciproco. Nessuna discussione è mai sorta tra le parti. Purtroppo, il lavoratore è stato gravemente colpito da una patologia invalidante. L’azienda, considerando le difficoltà riscontrate a causa di tale patologia, si è impegnata per molti mesi, come di norma in questi casi, a trovare una nuova mansione idonea alle esigenze che Minutiello avrebbe potuto necessitare. Il medico competente lo dichiarò tuttavia inidoneo alle mansioni alternative sperimentate. Con lo scopo di evitare di mettere a rischio la sua salute e quella dei suoi colleghi, che con lo stesso avrebbero dovuto collaborare, fu richiesto a Minutiello di sottoporsi ad una visita medica presso un ente terzo super partes, al fine di identificare quali mansioni potesse effettivamente svolgere il lavoratore. Quest’ultimo tuttavia ritenne di non presentarsi mai a tali visite, mettendo in evidente difficoltà l’azienda e costringendola alla risoluzione del rapporto di lavoro. Successivamente le parti vennero chiamate per esperire un tentativo di conciliazione. Il signor Minutiello venne convocato dal Presidente conciliatore per ben due volte ma anche in tali occasioni egli non si presentò a nessuna delle convocazioni e addirittura, durante la seconda, sebbene sollecitato telefonicamente dal conciliatore stesso ad intervenire personalmente, egli si rifiutò, riferendo di essere stato «consigliato» in tal senso. Gli stessi personaggi, tutti conosciuti, che consigliarono al signor Minutiello di non conciliare con l’azienda, colsero l’occasione di tale spiacevole situazione del lavoratore per provocare una campagna stampa capillare contro Teknoservice".

Sul reintegro di Minutiello e il pagamento degli arretrati, decisi dal tribunale di Ivrea, Teknoservice spiega:

"Riteniamo ingiusto tale provvedimento. E’ in netto contrasto con il principio di contemperamento di due diritti costituzionalmente garantiti: da una parte il diritto al lavoro e alla salute, dall’altra il principio della libertà di impresa e di organizzazione da parte dell’imprenditore. Ciò nonostante, prima di procedere nei termini di legge all’opposizione verso la sentenza, la direzione di Teknoservice ha presentato telefonicamente all’avvocato di Minutiello una soluzione percorribile favorevole ad entrambi le parti con il reinserimento in azienda dello stesso dipendente. A tale proposta, l’avvocato rispose con una controproposta da parte nostra inaccettabile perché non prendeva minimamente in considerazione le esigenze dell’azienda stessa. E’ quindi evidente che Teknoservice non ha mai avuto atteggiamenti ostativi ad una soluzione bonaria della controversia, cercando una soluzione costruttiva per entrambe le parti. Ribadiamo la nostra disponibilità a favorire l’ingresso di Franco Minutiello alle condizioni già esposte, invitandolo a sottoporsi ad una visita da un ente medico terzo e super partes per valutare le condizioni odierne di salute e identificare una mansione che metta al sicuro il dipendente e l’azienda dai rischi derivanti dall’esercizio dell’attività lavorativa".

Cronaca
BEINASCO - Spaccia cocaina sotto gli occhi dei carabinieri: arrestato un altro pusher
BEINASCO - Spaccia cocaina sotto gli occhi dei carabinieri: arrestato un altro pusher
Il pusher, italiano, è stato fermato a Beinasco e trovato in possesso di alcune dosi di cocaina pronte per essere vendute oltre a diverse centinaia di euro che il soggetto aveva probabilmente incassato vendendo la droga
NICHELINO - Troppo rumore nell'alloggio: violenta lite tra condomini
NICHELINO - Troppo rumore nell
Secondo quanto ricostruito fin qui dagli investigatori, un 39 enne è stato avvicinato dall'inquilino del piano sopra e i due si sono messi a litigare per futili motivi
VINOVO - Intossicazione alimentare: 26 ragazzini di due squadre di calcio finiscono in ospedale
VINOVO - Intossicazione alimentare: 26 ragazzini di due squadre di calcio finiscono in ospedale
Disavventura per due squadre di calcio giovanili entrambe della Polisportiva Garino di Vinovo. Le due formazioni, under 14 e under 15, impegnate in questi giorni nel Trofeo Adriatico a Rimini, sono finite in ospedale
ORBASSANO - Borsa di studio per i laureati sull'ambiente
ORBASSANO - Borsa di studio per i laureati sull
La cerimonia di premiazione avverrà in occasione della tradizionale Festa dei Laureati di Orbassano, in programma il 16 maggio 2019
MONCALIERI - Ponte Nuovo, dopo i risultati delle prove di carico «chiusa la fase di allarme»
MONCALIERI - Ponte Nuovo, dopo i risultati delle prove di carico «chiusa la fase di allarme»
«I risultati certificati dai tecnici incaricati dal Comune, sono positivi e confortanti», conferma il sindaco Paolo Montagna. Restano per precauzione le limitazioni al traffico decise dal Comune
SICUREZZA - Più controlli nelle stazioni ferroviarie della zona
SICUREZZA - Più controlli nelle stazioni ferroviarie della zona
La polizia aumenterà le pattuglie anche sulla Torino-Fossano-Ventimiglia
RIVALTA - Troppi pregiudicati si ritrovano al bar: scatta la chiusura
RIVALTA - Troppi pregiudicati si ritrovano al bar: scatta la chiusura
Secondo le forze dell'ordine, infatti, «il ritrovo di soggetti pericolosi contribuisce all'incremento dei fenomeni delinquenziali nella zona». Così è scattata la temporanea chiusura
MUSICA - A Moncalieri torna il circuito concertistico Organalia
MUSICA - A Moncalieri torna il circuito concertistico Organalia
L’apertura sarà come di consueto a Torino, con un concerto nella grandiosa chiesa del Cottolengo
MONCALIERI - Mendicanti molesti: intervengono i carabinieri
MONCALIERI - Mendicanti molesti: intervengono i carabinieri
Di fronte alle lamentele della clientela, i responsabili della struttura sono stati costretti a chiedere l'intervento delle forze dell'ordine. Alla vista dei militari alcuni sono scappati
NICHELINO - Incidente stradale in tangenziale: grave un ragazzo di Rivoli - FOTO
NICHELINO - Incidente stradale in tangenziale: grave un ragazzo di Rivoli - FOTO
All'altezza dello svincolo di Stupinigi una Hyundai I20 è finita fuori strada, ha superato le barriere laterali ed ha terminato la propria corsa ruote all'aria in un campo a lato della carreggiata in direzione Milano-Aosta
Le news di Moncalieri, Nichelino e cintura le trovi su TorinoSud.it
Le notizie di Moncalieri, Nichelino e Torino Sud le trovi su TorinoSud.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: Torino Sud in tempo reale!
TorinoSud è un supplemento telematico di QuotidianoCanavese, testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Editore