ORBASSANO - Sulla morte di Carpinelli l'Asl esclude responsabilità dei medici del pronto soccorso

| I vertici dell'azienda sanitaria hanno ricostruito i due ricoveri all'ospedale di Rivoli prima dell'arrivo di Federico al San Luigi di Orbassano. Boraso: «Nessun collegamento, ma una tragica coincidenza»

+ Miei preferiti
ORBASSANO - Sulla morte  di Carpinelli lAsl esclude responsabilità dei medici del pronto soccorso

opo i primi riscontri dell'autopsia che sembrano catalogare quella di Federico Carpinelli come una «morte aritmica improvvisa», l'Asl To 3 esclude qualsiasi possibile collegamento con il ricovero all'ospedale di Rivoli e le successive dimissioni. Carpinelli, 31 annni, centrocampista dell'Olympisc Collegno, è morto mercoledì scorso, 9 ottobre al San Luigi di Orbassano, dove era arrivato in condizioni disperate. In precedenza, per due volte era stato ricoverato al pronto soccorso dell'ospedale rivolese.

I vertici dell'azienda ospedaliera hanno ricostruito così la vicenda: «Il paziente è giunto al Dea di Rivoli l’8 agosto scorso, alle ore 9,31, lamentando da alcuni giorni un dolore gastrico di lieve entità, accompagnato da qualche episodio di vomito. Sulla base dei sintomi e dell’assenza di precedenti noti di natura cardiovascolare (svolgendo peraltro attività sportiva agonistica) il medico ha orientato la sua diagnosi verso una problematica di origine gastrico-digestiva. Il paziente è stato dunque dimesso 4 ore dopo, dopo aver eseguito esami ed ecografia addominale, risultati tutti nella norma».

In serata però Federico, che adorava Buffon e sognava di diventare un allenatore di serie A, è stato colpito da arresto cardiaco mentre si trovava a casa assieme alla compagna e alla figlia di un anno. I medici del 118 hanno provato a rianimarlo con 5 scariche di defibrillatore e poi è stato trasportato di nuovo al pronto soccorso di Rivoli in condizioni critiche: «Oltre alla costante rianimazione cardiopolmonare messa in atto dal personale - spiegano dall'Asl -, si è provveduto ad effettuare una valutazione ematochimica ed un esame ecocardiografico. Il paziente è stato pertanto trasportato presso l’ospedale San Luigi di Orbassano, perché in corso manutenzione tecnica presso la sala di emodinamica di Rivoli, e sottoposto a studio emodinamico coronarografico, che ha rilevato un quadro coronarico nella norma».

I sanitari non escludono patologie cardiache sconosciute che comunque non sarebbero correlabili con il quadro clinico con il quale Carpinelli si era presentato in pronto soccorso la mattina stessa. In molti si sono chiesti se analisi più approfondite avrebbero potuto evidenziare qualche anomalie, a poche ore dalla morte: «Sulla base della sintomatologia e degli accertamenti già eseguiti nella mattinata di martedì – precisano dall'Azienda sanitaria -, non ci sarebbero state indicazioni all’esecuzione di ulteriori accertamenti che potessero rilevare una patologia cardiaca». Per questo motivo il direttore generale dell'Asl To 3 Flavio Boraso conclude:«Il medico di pronto soccorso ha quindi seguito un iter sostanzialmente ineccepibile. Nessuno dei segni, sintomi od accertamenti eseguiti poteva indirizzare il medico verso un ulteriore approfondimento diagnostico. I primi ufficiosi riscontri arrivati dall'esame autoptico comproverebbero che i due episodi di ricovero in pronto soccorso sarebbero assolutamente non in relazione fra loro ma frutto di una drammatica coincidenza».

Boraso e tutta l'Asl si stringono vicino ai famigliari di Federico: «Siamo costernati e ci rendiamo disponibili a collaborare con massima trasparenza per fare chiarezza su questa tristissima vicenda che ha colpito così violentemente questa famiglia. Ma ha lasciato un segno importante anche tra i nostri operatori del pronto soccorso».

 

Dove è successo
Cronaca
LA LOGGIA - Tir s'intraversa e finisce fuori strada in tangenziale: forti disagi al traffico
LA LOGGIA - Tir s
E' successo questa mattina, intorno alle 9.30, in direzione sud.
ORBASSANO - Guida ubriaco e provoca un tamponamento
ORBASSANO - Guida ubriaco e provoca un tamponamento
Dopo essere stato fermato dai carabinieri, all'alcoltest è risultato avere un livello etilometrico di oltre cinque volte superiore al limite consentito. Per fortuna nell'incidente non si sono registrate gravi conseguenze.
CINTURA - Il maltempo non si arresta: strade ancora in grande difficoltà
CINTURA - Il maltempo non si arresta: strade ancora in grande difficoltà
La pioggia delle ultime ore ha nuovamente creato groviere sull'asfalto. Da Trofarello a Bruino, passando per Carmagnola e Orbassano. E le previsioni non promettono nulla di buono per il prosieguo della settimana
MONCALIERI - Spaccate in serie: nel mirino le attività di Borgo Mercato
MONCALIERI - Spaccate in serie: nel mirino le attività di Borgo Mercato
Durante il fine settimana colpite una carrozzeria e un negozio di tende. Nell'officina i malviventi hanno sfondato il cancello e rubato una macchina. Indagano i carabinieri
Tragedia sulle strade del Canavese, coinvolto un uomo di Rivalta
Tragedia sulle strade del Canavese, coinvolto un uomo di Rivalta
Guidava un mezzo pesante sulla provinciale tra Castellamente ed Ozegna: un'auto proveniente dalla direzione opposta ha invaso la corsia e si è schiantata contro il mezzo pesante. Il conducente è morto, mentre il rivaltese è rimasto illeso
MONCALIERI - Furto rame alla stazione: 18 treni coinvolti, 8 cancellati
MONCALIERI - Furto rame alla stazione: 18 treni coinvolti, 8 cancellati
Tornata alla normalità, nella tarda mattinata, la situazione sulle tratte coinvolte dal furto di cavi elettrici alla stazione Sangone e a Trofarello. Ritardi fino a tre quarti d'ora per chi è stato più "fortunato"
NICHELINO - Da oggi parte il servizio autobus per Mondo Juve
NICHELINO - Da oggi parte il servizio autobus per Mondo Juve
La linea del 35 navetta sarà allungata di circa due chilometri dopo che i privati hanno deciso di sobbarcarsi il costo della modifica della linea. Ora si potrà andare al centro commerciale con i mezzi pubblici, scendendo in via Scarrone
RIVALTA - Sindaco e giunta aderiscono allo sciopero della fame per la liberazione di Amal Fathy
RIVALTA - Sindaco e giunta aderiscono allo sciopero della fame per la liberazione di Amal Fathy
Attivista dei diritti umani egiziana, è la moglie del consulente della famiglia di Giulio Regeni al Cairo, Mohamed Lofty. Amal Fathy è stata arrestata nella notte tra il 10 e l'11 maggio. È accusata di incitamento a rovesciare il regime.
CARMAGNOLA - Nubifragio fa esplodere i tombini a San Bernardo
CARMAGNOLA - Nubifragio fa esplodere i tombini a San Bernardo
Attimi di panico ieri, nel tardo pomeriggio, per un violento temporale che ha investito la zona causando allagamenti sulle strade e disagi nelle borgate più periferiche
MONCALIERI - Furto di rame alla stazione Sangone: treni nel caos
MONCALIERI - Furto di rame alla stazione Sangone: treni nel caos
Mattinata difficile per i pendolari che utilizzano la Sfm2 Chivasso-PInerolo. All'altezza della stazione Sangone, ignoti nella notte hanno rubato i fili elettrici per ricavarci del rame. Al momento non si può viaggiare oltre il Lingotto.
Le news di Moncalieri, Nichelino e cintura le trovi su TorinoSud.it
Le notizie di Moncalieri, Nichelino e Torino Sud le trovi su TorinoSud.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: Torino Sud in tempo reale!
TorinoSud è un supplemento telematico di QuotidianoCanavese, testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Editore