Niente più seggi nelle scuole. L’amministrazione comunale di Rivalta ha scelto le sedi dove far svolgere, in sicurezza e nel rispetto delle norme sanitarie, le operazioni di voto e di scrutinio in vista della tornata elettorale del 3 e 4 ottobre di quest’anno. A partire dal 2020, Ministero degli Interni, Prefetture e ANCI hanno infatti invitato gli Enti locali a individuare sedi alternative alle aule scolastiche per lo svolgimento delle operazioni elettorali. Un modo per scongiurare - oltretutto a pochi giorni dall’apertura del nuovo anno scolastico - interruzioni alla didattica, dopo le difficoltà affrontate a causa della pandemia da studenti, famiglie e personale scolastico. 

A Rivalta, anche sulla base dei sopralluoghi e dei pareri della Questura e della Prefettura di Torino, sono stati decisi in via sperimentale i seguenti spostamenti:
• Seggi dal n°1 al n°3: anziché nelle aule della scuola secondaria “Don Milani” si voterà nelle stanze concesse in uso alle associazioni Rivalta Viva e Unitre e nella Cappella dell’ex Monastero, con ingresso da piazzale Demichelis;
• Seggi n°4 e n°5: anziché nella scuola primaria “Duchessa Anna d’Aosta” si voterà nella Sala Colonne e nella Sala Rossa del Castello degli Orsini;
• Seggi dal n°6 al n°10: anziché nelle aule della scuola primaria del Sangone “Italo Calvino” si voterà nella palestra della medesima scuola;
• Seggi dal n°11 al n°13 e seggio n°18: anziché nelle aule della scuola primaria di Gerbole “Gandhi” vengono spostati nella palestra della medesima scuola;
• Seggi n°14 e n°15: anziché nelle aule della scuola primaria di Tetti Francesi “Europa Unita” vengono spostati nella palestra della scuola media di Tetti Francesi “Paola Garelli”;
• Seggi n°16 e n°17: rimangono nella sala di quartiere e sala psicomotricità della scuola primaria Pasta “Iqbal Masih”, ma vengono modificati gli ingressi da parte degli elettori.

Per permettere l’allestimento dei seggi, i servizi al pubblico della biblioteca Silvio Grimaldi saranno sospesi nel pomeriggio di sabato 2 ottobre. In questi giorni l’amministrazione comunale sta individuando nuovi spazi, anche all’aperto, per permettere lo svolgimento delle attività delle associazioni. Le nuove sedi dei seggi verranno utilizzate anche in caso di ballottaggio nelle giornate del 17 e 18 ottobre.

Galleria fotografica

Articoli correlati