Con ordinanza del 30/12/2019 il sindaco Paolo Montagna ha disposto il divieto di accensione di fuochi e lancio fuochi d'artificio, sparo di petardi, scoppio di mortaretti, razzi ed altri artifici pirotecnici sul territorio comunale nei giorni 31 dicembre e primo gennaio 2020.

La motivazione che ha spinto il sindaco a firmare l'ordinanza riguarda la pubblica sicurezza e l'inquinamento ambientale dal momento che, come segnalato da diverse agenzie regionali per l'ambiente, «i fuochi d'artificio determinano il raggiungimento di valori di picco elevati e un ntoevole peggioramento dei valori di qualità dell'aria nelle ore e nelle giornate successive, con particolare riferimento alle polveri sottili».

Tra le motivazioni di sicurezza, invece, figurano ovviamente la tutela dell'incolumità pubblica della popolazione e degli animali.

Galleria fotografica

Articoli correlati