Un ginecologo dell'ospedale Santa Croce di Moncalieri dovrà risarcire 1,3 milioni di euro per un intervento non riuscito. Intervento effettuato 25 anni fa, nel 1994, su un paziente nato all'ospedale di Moncalieri che ora vive su una sedia a rotelle. Nel 2017, dopo che la Regione ha pagato 3 milioni di euro per il risarcimento, la Corte dei Conti ha emesso una sentenza con la quale impone al ginecologo di risarcire lo Stato.

Al medico, che oggi ha 61 anni, viene trattenuto un quinto dello stipendio dal giorno della sentenza di Appello, pronunciata nell'aprile dello scorso anno. A sua tutela non sono bastate le coperture assicurative che, allora, non coprivano il danno erariale. La Regione, infatti, dopo aver pagato l'intera cifra del risarcimento, ha chiesto ai medici coinvolti nell'intervento chirurgico di pagare una parte, citandoli, attraverso la Corte dei Conti, per danno erariale.

Il processo si è concluso con la condanna del ginecologo come unico responsabile. Il primario, infatti, è stato assolto. Per questo toccherà solo al medico pagare quel milione e trecento mila euro che la Regione ha chiesto come risarcimento.

Galleria fotografica

Articoli correlati