È appena partita la sperimentazione di Mobitaly, modello di gestione della mobilità in grado di attivare servizi di trasporto per gruppi di persone, i cosiddetti “bolla-bus”, adattivi e flessibili, con orari, percorsi e fermate generati in modo automatico sulla base di dati di domanda di mobilità raccolti tramite indagini o piattaforme di prenotazione, per trasporti door-to-door casa-lavoro, casa-scuola, casa-area turistica, con bus ecologici, in cui il cliente è un soggetto privato o pubblico, singolo o aggregato (gruppi di imprese o scuole), che richiede il trasporto dei propri dipendenti o studenti, attivando un piano sostenibile di Mobility Management.

Il progetto ha l’obiettivo di contrastare il massiccio utilizzo delle auto private per gli spostamenti casa-lavoro e casa-scuola e di affiancare il Trasporto Pubblico Locale convenzionale, soprattutto in aree a domanda debole ed in orari di punta.

L’Istituto scelto per questa sperimentazione è l’Istituto di Istruzione Superiore Majorana di Moncalieri, comune della prima cintura di Torino, che sperimenterà questo servizio negli ultimi giorni di scuola grazie all’intervento e all’interessamento del Comune di Moncalieri.

Partner del progetto sono l’impresa Linea Azzurra, che fornisce il servizio di trasporto, la Fondazione LINKS, ente strumentale di Compagnia di San Paolo e Politecnico di Torino che si è occupata dello sviluppo degli algoritmi di calcolo alla base di Mobitaly, OPENMOVE e IMPRONTA, che hanno messo a disposizione gli strumenti tecnologici necessari e CNA Fita che garantisce la scalabilità del modello ad altri territori di tutta Italia ed Europa.

Galleria fotografica

Articoli correlati