LAVORO - Emergenza occupazione e tavolo di crisi sulla Malhe di La Loggia

| «Chiederò lo stato di emergenza occupazionale per il Piemonte, siamo pronti a istituire un tavolo politico per monitorare la crisi», assicura il presidente della Regione, Alberto Cirio

+ Miei preferiti
LAVORO - Emergenza occupazione e tavolo di crisi sulla Malhe di La Loggia
“Chiederò lo stato di emergenza occupazionale per il Piemonte, siamo pronti a istituire un tavolo politico per monitorare la crisi e, in accordo con i sindaci e le organizzazioni dei lavoratori, avere la forza per chiedere a Roma i fondi necessari per superare le difficoltà. Fondi necessari per il sostentamento delle famiglie e la riqualificazione professionale delle maestranze”. Così il presidente della Giunta Alberto Cirio è intervenuto all’incontro con i rappresentanti delle 5 aziende piemontesi in crisi e i cui addetti rischiano il licenziamento. Il presidente intende chiedere al Consiglio di votare lo stato di crisi e, appunto, costituire una cabina di regia permanente “perché una crisi occupazionale nel suo complesso così grave, con almeno 5mila posti di lavoro a rischio nella nostra Regione va affrontata come una vera e propria calamità naturale”.
 
L’occasione, ha ricordato il presidente del Consiglio regionale Stefano Allasia, “sarà domani pomeriggio, quando abbiamo convocato una seduta durante la quale il presidente Cirio e i consiglieri dibatteranno delle ripercussioni sul territorio della fusione Fca-Psa, su iniziativa di Marco Grimaldi”. L’assessore al Lavoro Elena Chiorino ha spiegato "che c’è la massima attenzione sulla serie di crisi aziendali, siamo in contatto con tutti per monitorare le situazioni critiche. Abbiamo già firmato un protocollo d’intesa con le banche per tamponare i ritardi Inps sulla cassa integrazione per avere l’anticipo a costo zero per i lavoratori, al Ministero del Lavoro chiederemo di aumentare i fondi".
 
Vittorio De Martino (Fiom Cgil) ha sottolineato la drammaticità del momento con un grande rischio deindustrializzazione per il territorio piemontese. Il governo ha concesso numerose risorse in defiscalizzazione per le imprese, ma queste risorse non tornano ai lavoratori.  Per il sindacato Fim Cisl la Malhe, trovandosi in situazione crisi del settore, è passata da cassa integrazione ordinaria ad annuncio di licenziamento collettivo e di chiusura senza cercare soluzioni industriali. Chiediamo alla politica di spingere l'azienda a trovare una soluzione industriale e un percorso che garantisca il futuro dei lavoratori.
 
Edi Lazzi, segretario Fiom Torino e provincia, ha sottolineato che c'è il rischio di parlarsi sempre addosso se non si fa sistema per trovare soluzioni alle crisi, con il risultato che sempre più lavoratori perdono il posto. L’assessore alle Politiche sociali della Città di Moncalieri Silvia Di Crescenzo ha manifestato la propria solidarietà ai lavoratori, auspicando azioni capaci di porre fine all’emorragia di aziende in atto. Alfonso Provenzano della Cgil ha sottolineato che per le istituzioni prendersi cura del territorio deve essere la consapevolezza che è necessario non farsi scappare le opportunità di lavoro e denunciato che la Cosmonova di Trofarello rappresenta l’ennesimo esempio di fallimento senza ammortizzatori sociali.
 
Per il sindaco di Nichelino Giampiero Tolardo siamo di fronte a crisi che non sono legate al calo di commesse ma agli interessi privati di chi possiede le aziende: è necessario avere il coraggio di dire che anche là dove si delocalizza i lavoratori devono avere i medesimi diritti di chi lavora in Italia. Il sindaco de La Loggia Domenico Romano ha definito “devastante” la crisi della Mahle per il territorio di cui è amministratore e ha dichiarato che negli anni l’azienda ha dato molto alla comunità e i lavoratori hanno dato molto all’azienda e oggi non chiedono altro che poter continuare a lavorare.
Politica
LAVORO - La Città metropolitana di Torino cerca 15 nuovi dipendenti
LAVORO - La Città metropolitana di Torino cerca 15 nuovi dipendenti
La scadenza per la presentazione delle domande è il 10 dicembre 2020
ELEZIONI MONCALIERI - MONTAGNA STRAVINCE LE ELEZIONI AL PRIMO TURNO E SI CONFERMA SINDACO
ELEZIONI MONCALIERI - MONTAGNA STRAVINCE LE ELEZIONI AL PRIMO TURNO E SI CONFERMA SINDACO
Mai in partita gli avversari con Pier Bellagamba alfiere del centrodestra e si è fermato a quota 27% è che già nella tarda mattinata aveva chiamato Montagna per congratularsi per la vittoria. Molto più indietro gli altri candidati sindaci
ELEZIONI - Affluenza al 12% per il referendum. Alle amministrative di Moncalieri ha votato il 15% dei residenti
ELEZIONI - Affluenza al 12% per il referendum. Alle amministrative di Moncalieri ha votato il 15% dei residenti
E' di poco superiore al 12% l'affluenza alle urne in Italia per il referendum confermativo. I dati, relativi alla rilevazione delle 12, sono stati comunicati dal Ministero dell'Interno. Tutti i dati Comune per Comune
REFERENDUM - Seggi aperti domenica e lunedi. Vi si accede solo con la mascherina
REFERENDUM - Seggi aperti domenica e lunedi. Vi si accede solo con la mascherina
Oggi al voto per il referendum confermativo sulla riforma del taglio dei parlamentari. I cittadini sono chiamati a esprimersi sul confermare o meno la riforma che prevede un taglio complessivo di 345 parlamentari
ELEZIONI AMMINISTRATIVE - Moncalieri al voto per il nuovo sindaco
ELEZIONI AMMINISTRATIVE - Moncalieri al voto per il nuovo sindaco
Le elezioni avranno luogo oggi, dalle ore 7.00 alle ore 23.00, e lunedì 21 settembre, dalle ore 7.00 alle ore 15.00. L'eventuale turno di ballottaggio domenica 4 e lunedi 5 ottobre
TORINO - La Regione esce dal lockdown: in 1000 tornano in ufficio
TORINO - La Regione esce dal lockdown: in 1000 tornano in ufficio
La Giunta ritiene infatti che la situazione epidemiologica e la riorganizzazione del personale per l’emergenza consentano di ripopolare gli uffici con 100 tra dirigenti e direttori e 900 tra posizioni operative e alte professionalità
TORINO - In arrivo 1,7 milioni per la mobilità sostenibile
TORINO - In arrivo 1,7 milioni per la mobilità sostenibile
Ad usufruire del contributo regionale saranno tutti i soggetti privati residenti in Piemonte o dipendenti di aziende con una unità locale operativa in Piemonte
SCUOLA - Insegnanti di sostegno: in Piemonte due assegnati su 2800 necessari
SCUOLA - Insegnanti di sostegno: in Piemonte due assegnati su 2800 necessari
Studenti con disabilità: in Piemonte resta critica la situazione della dotazione organica, sia per quanto riguarda il personale docente che il personale ausiliario
SCUOLA E COVID - Il Piemonte vince al Tar contro il Ministro Azzolina: resta in vigore l'ordinanza sulla misurazione della febbre
SCUOLA E COVID - Il Piemonte vince al Tar contro il Ministro Azzolina: resta in vigore l
Il Tar non ha accolto la richiesta del Governo di una sospensiva d’urgenza in via monocratica per l’ordinanza della Regione Piemonte che obbliga gli istituti del territorio a verificare che le famiglie misurino ai figli la febbre a casa
ZONA SUD-OVEST - Assembramenti sui bus: da oggi il rinforzo di pullman per evitare disagi agli studenti
ZONA SUD-OVEST - Assembramenti sui bus: da oggi il rinforzo di pullman per evitare disagi agli studenti
Come ha sottolineato l’assessore ai Trasporti della Regione Piemonte la programmazione oraria era stata fatta in base alle indicazioni pervenute dalle scuole stesse considerandola fin da subito "in progress" e suscettibile di variazioni
Le news di Moncalieri, Nichelino e cintura le trovi su TorinoSud.it
Le notizie di Moncalieri, Nichelino e Torino Sud le trovi su TorinoSud.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: Torino Sud in tempo reale!
TorinoSud è un supplemento telematico di QuotidianoCanavese, testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Editore