Sono partiti alle 10 da piazza Di Vittorio, a Nichelino, i volontari ambientali che, in occasione della "Giornata Internazionale dell'Ambiente" si occupano della raccolta di mascherine e guanti abbandonati nei giardini e nelle piazze nichelinesi. L'assessore all'Ambiente Valentina Cera li ha divisi in gruppi di 4 - 5 persone, indicandogli le zone da ripulire. Alle 12.30 i sacchi con l'immondizia saranno riportati in piazza Di Vittorio per poi essere smaltiti. 
 
"Ci dicono che siamo insignificanti e che non possiamo fare molto ma come afferma Greta Thunberg: nessuno è troppo piccolo per fare la differenza - spiega Cera - Oggi stanno partecipando in tanti e questa non resterà un'iniziativa isolata: cercheremo di formare un gruppo di ecovolontari per attività educative e di azioni ambientali vere e proprie". Il sindaco Giampiero Tolardo ha accolto i volontari in piazza Di Vittorio al termine della raccolta delle mascherine e dei guanti. 
 
"Non mi aspettavo che in tanti rispondessero all'appello a ripulire la città dalle mascherine abbandonate - afferma Tolardo - Per avere una città più pulita è importante che tutti ci adoperiamo per un cambiamento culturale. Non è possibile che si preferisca lasciare un ingombrante in una discarica abusiva anziché fare una telefonata e farselo venire a prendere dal Covar 14. Dobbiamo cambiare questa mentalità. Gli ecovolontari potranno, ad esempio, dare una mano a mantenere pulito il Boschetto. Solo agendo insieme possiamo migliorare l'ambiente in cui viviamo".

Galleria fotografica

Articoli correlati