Una scritta realizzata con spray nero "Skinheads" (teste rasate) con tanto di svastica è stata scritta da ignoti sul muretto del sagrato della parrocchia Madonna dell Fiducia. Ad accorgersene sono stati alcuni cittadini che stavano passeggiando nel parco vicino. Un atto vandalico in piena regola che colpisce un'opera che era stata da poco rimessa a nuovo.

Molto probabilmente si tratta di una ragazzata, ma a colpire la gente del quartiere è stata la scelta di questi vandali, di stampo nazista, di imbrattare una porzione di territorio che era stata appena rimessa a posto, oltre il fatto che si tratta di un luogo sacro, visto che fa parte dell'area di una chiesa.

Purtroppo a Nichelino sono diverse le zone che nel tempo sono state "marchiate" con simboli nazisti. E in passato i ragazzi delle scuole, oltre che ad altri cittadini e politici locali, avevano pulito in prima persona svastiche e scritte inneggianti a Hitler, sparse per la città. L'ultimo caso era capitato nel giorno della Liberazione, quando era stata lavata una scritta apparsa qualche giorno prima sul muretto del giardino dei partigiani in via Vittorio Veneto: «Chiamerò don Gianfranco e renderò disponibile l'operato dell'amministrazione per ripulire la scritta - spiega l'assessore Fiodor Verzola -, non posso che rinnovare l'invito a questi cordardi che agiscono nell'ombra e che non sanno cosa significhi quel simbolo, di partecipare al prossimo viaggio della Memoria che organizzeremo. Così che capiscano».

Galleria fotografica

Articoli correlati