Aria di crisi nei rapporti tra il presidente del Torino Calcio, Urbano Cairo, e gran parte della tifoseria granata. Agli screzi social di questi ultimi giorni, ai quali si sono sommate le contestazioni dentro e fuori lo stadio Olimpico Grande Torino, non sono mancate le manifestazioni pubbliche contro il presidente granata. Tra queste anche il cartello comparso al centro sportivo comunale di Trofarello intitolato a Valentino Mazzola. All'ingresso del campo di calcio, infatti, la scorsa notte, qualcuno ha affisso un cartello con l'eloquente scritta «Cairo Vattene».

Molti tifosi, o presunti tali, hanno chiesto al presidente di vendere la società. Lo stesso Cairo, sui social, ha risposto: «Credevate in me? Eravamo appena tornati in A ed ero stato giustamente contestato. L’anno scorso invece siamo arrivati settimi che non è niente male considerando che chi è arrivato prima fattura 2-3-4-5 volte noi. Ad eccezione dell’Atalanta. Vendere? Ve ne pentireste: quando sono arrivato il Toro aveva fatto in B sette dei dieci anni precedenti».

Galleria fotografica

Articoli correlati